Addio alla Fiat Panda, ha cambiato nome: la decisione è una mazzata per gli italiani

La celebre citycar italiana si trasforma radicalmente e anche il naming cambierà per uno diverso, la scelta è a dir poco stravagante

La Fiat Panda, amatissima citycar italiana e campionessa delle vendite, è pronta a fare un balzo nel futuro. Ma il cambiamento non riguarda solo le forme, bensì anche il suo nome. Una decisione che sta già facendo discutere e storcere il naso a molti italiani. Dopo anni di successo, Fiat ha deciso di dare una svolta radicale al design della sua celebre Panda. Ma la sorpresa più grande è arrivata con l’annuncio del cambio di nome. Un’idea audace, ma che ha scatenato reazioni contrastanti tra gli appassionati del marchio.

addio fiat panda cambia nome pandina
La celebre citycar cambia nome (canva.com) – flopgear.it

L’azienda ha tenuto segreto il nuovo nome fino all’ultimo momento, alimentando curiosità e speculazioni. E quando finalmente è stata svelata la scelta, molti sono rimasti sbalorditi: la Panda, icona dell’italianità nel mondo automobilistico, sarà ribattezzata con un naming davvero particolare. Una scelta decisamente stravagante che ha suscitato una valanga di commenti sui social media e sui forum automobilistici. Molti italiani si sono mostrati scettici riguardo a questa decisione, ritenendo che il nome storico “Panda” rappresentasse un valore intrinseco per il modello.

La Pandina che non ti aspetti diventa realtà

Dopo 44 anni di successi e milioni di chilometri percorsi sulle strade di tutto il mondo, la Fiat Panda si prepara a un cambiamento epocale. Con l’arrivo del Model Year 2024, la celebre citycar italiana verrà ribattezzata “Pandina”. Ma il cambiamento non si ferma al nome. La versione 2024 introdurrà una serie di innovazioni tecnologiche che la renderanno ancora più competitiva sul mercato. Tuttavia, c’è anche un velo di malinconia per il destino che attende la Pandina.

nuova fiat pandina
L’attuale Panda si chiamerà Pandina (fiat.it) – flopgear.it

Infatti, secondo quanto annunciato dalla Fiat, la produzione di questo modello cesserà di esistere nel 2026, chiudendo definitivamente le linee produttive dello stabilimento campano di Pomigliano d’Arco. Per questo biennio, Pandina continuerà ad essere equipaggiata con il collaudato motore 1.0 litri tre cilindri ibrido da 70 cavalli e affiancherà la nuova Panda, la quale verrà prodotta nello stabilimento polacco del gruppo Stellantis insieme alla sorella Citroen C3 da cui deriva e con cui condividerà anche la piattaforma della variante elettrica.

Infatti, la futura Panda crescerà in dimensioni, diventando a tutti gli effetti una utilitaria compatta dalla lunghezza di circa 4 metri. Il propulsore elettrico sarà lo stesso della gemella francese, in grado di offrire una potenza di 113 cavalli alimentato dal medesimo pacco batterie con celle LFP (litio-ferro-fosfato) da 44 kWh, per un’autonomia che dovrebbe essere superiore ai 300 km. Arriveranno anche le versione a motore endotermico, che permetteranno alla nuova utilitaria di mantenere il rapporto qualità prezzo degno del modello originale.

Impostazioni privacy