Analisi tecnica Ferrari f1-75 | Il solco sulle pance servirà a raccogliere le acque piovane

analisi tecnica ferrari f1-75

analisi tecnica ferrari f1-75

ESCLUSIVA FLOP GEAR – Analisi tecnica sulle fiancate della F1-75: canalizzazione delle acque piovane e sistema ibrido idroelettrico.

Ibrido idroelettrico: cos’è?

La Ferrari, attraverso un sofisticato lavoro in sede di progettazione, è riuscita a mettere a punto un sistema di autoalimentazione controllata a iperbole ellittica dell’unita ibrida alimentato idroelettricamente. Di cosa si tratta? Uno degli elementi della nuova vettura di Maranello che salta subito all’occhio sono le fiancate. Infatti, nella parte superiore di esse vi è un solco ben visibile. Questo particolare è stato sì studiato per raccogliere le acque piovane, ma soprattutto per sfruttare le proprietà fisiche dell’acqua convogliata in questa precisa zona della monoposto.

OTTIENI IL CALENDARIO MOTORISTICO 2022
Offrici un caffè! Supportando Flop Gear otterrai l'accesso alla versione digitale (e sempre aggiornata) del nostro Calendario Motoristico 2022, e il file stampabile in alta definizione!

Clicca QUI
Se possiedi già l'accesso al calendario invece clicca qui

L’attenzione degli ingegneri di Maranello si è concentrata sul corretto convogliamento dei flussi – si badi bene – non dell’aria (che con le nuove monoposto ha una rilevanza ormai secondaria) bensì dell’acqua. Le acque piovane, ma anche quelle derivanti dagli spruzzi sollevati dalle monoposto che precedono, saranno convogliati nella zona interessata dal sistema elaborato dagli ingegneri.

Infatti, la canalizzazione delle acque non è fine a se stessa. Il moto delle acque azionerà delle turbine presenti nella parte interna delle fiancate; tali turbine metteranno in moto un generatore che sarà in grado di fornire energia elettrica alla parte ibrida per mezzo delle stesse batterie utilizzate dalla power unit principale.

I vantaggi del sistema ibrido idroelettrico

I vantaggi sono molteplici e di grande rilievo cronometrico. In condizioni di asciutto il sistema non entrerebbe in funzione se non grazie agli sputi degli spettatori provenienti dagli spazi, che permetterebbero al liquido sparato dalle bocche dei fan di alimentare le turbine.

E’ in condizioni di pista bagnata che il sistema darebbe indubbi vantaggi. L’azionamento delle turbine in condizioni di pioggerellina intermittente, ad esempio, farebbe guadagnare circa 80 cv. Naturalmente, una pioggia più intensa darebbe un vantaggio ancor più elevato, potendo arrivare a raddoppiare il valore. Indubbiamente, l’evoluzione durante la stagione potrebbe garantire un’efficienza maggiore.

Ecco che la F1-75, ci possiamo scommettere, sarà la vettura da battere. A Maranello staranno già facendo la danza della pioggia: vedremo se questo sistema regalerà le soddisfazioni che ci si aspetta.

Articolo dall’alto tasso tecnico a cura della redazione di FlopGear. Per altre analisi approfondite, seguici sui nostri social: Ci trovi su Facebook, Instagram, Twitter e Telegram


Se ti è piaciuta quest’analisi tecnica puoi supportare il nostro lavoro!

OTTIENI IL CALENDARIO MOTORISTICO 2022
Offrici un caffè! Supportando Flop Gear otterrai l'accesso alla versione digitale (e sempre aggiornata) del nostro Calendario Motoristico 2022, e il file stampabile in alta definizione!

Clicca QUI
Se possiedi già l'accesso al calendario invece clicca qui

 


Clamoroso | La Ferrari F1-75 è viola!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*