GP Australia, tecnici dell’Anas fiduciosi: fine lavori entro il 2029

gp australia

Proseguono a pieno ritmo i lavori di modifica dell’Albert Park di Melbourne. L’Anas: “Obiettivo inaugurarazione entro il 2029” GP Australia

Gli operai lavorano incessantemente giorno e notte, pancia terra, 36 ore su 24, 8 giorni su 7, per consegnare nei tempi stabiliti (dagli operai stessi, ndr) il rinnovato Albert Park di Melbourne. L’impresa italiana, leader provinciale nel settore, si è aggiudicata l’appalto lo scorso autunno. Gp Australia

Carmine, direttore dei lavori a Melbourne, ci spiega come prosegue l’avanzamento dei cantieri dell’Anas: “Siamo a buon punto. Attualmente siamo in linea con la tabella di marcia che prevede una fine dei lavori tra il 2029 e il 2053“.
E l’impiego delle risorse è massiccio: “Si, siamo in 6, facendo massacranti turni da 20 minuti al giorno, non contando i 10 minuti di pausa caffè e sigaretta“. Un’organizzazione da far impallidire la costruzione del Burj Khalifa di Dubai.

fanta f1

E non deve stupire neppure che la Formula 1 e la città di Melbourne proprietaria dell’impianto si siano rivolte proprio all’Anas. “Qui siamo tutti reduci dalla Salerno-Reggio Calabria – racconta Carmine, con il sospiro di chi ha vissuto una delle pagine più gloriose del mondo delle infrastrutture italiane – e sappiamo bene cosa significa asfaltare 120 metri in 8 anni. Un’impresa che sembrava impossibile, eppure ce l’abbiamo fatta, seppure con 3 anni di ritardo“.

A questo punto appare scontato chiedere un paragone tra quell’opera, la A2 Salerno-Reggio Calabria (o E45 che dir si voglia), e i 5 chilometri del circuito australiano. Carmine, dopo aver accennato un sorriso, ci risponde così: “Acciminchia! Difficile da paragonare, ma credo che la doppia corsia nel tratto Vibo Valentia – Pizzo calabro resti un tratto dal fascino ineguagliabile“.

Segui Flop Gear sul tuo social preferito! Ci trovi su Facebook, Instagram, Twitter e Telegram

Indy 500, pilota gira a destra: è grave

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*