Allarme per gli Automobilisti, rischio elevatissimo: sono già cinquemila

Il tema della sicurezza stradale è sempre vitale per gli automobilisti italiani. Evidentemente però in Italia c’è ancora qualcosa che non va

Il tema cruciale della sicurezza stradale continua a essere al centro dell’attenzione nelle scelte delle autorità preposte. Il rispetto delle regole del Codice della Strada è una priorità assoluta  per evitare sanzioni pesanti e, soprattutto, per ridurre drasticamente la possibilità di incidenti o altri eventi gravi che possono interessare sia Auto che Moto.

Patente ritirate in Italia numero allarmante
E’ allarme in Italia per la sicurezza stradale, il dato è emblematico – Flopgear.it

Le multe, in particolare, rappresentano uno strumento fondamentale per scoraggiare comportamenti pericolosi e violazioni delle norme ma non sempre sono sufficienti. Oltre alle multe, possono essere applicate anche sanzioni accessorie come la sospensione della patente di guida o la revoca della stessa in caso di violazioni gravi o di recidività degli illeciti.

Purtroppo però, nonostante questi deterrenti, in Italia non abbiamo ancora imparato la lezione. Non è più tollerabile dilaniare famiglie intere o spezzare vite per la irresponsabilità di utenti della strada che infrangono ogni tipo di regolamento con condotte improprie ancora diffusissime.

Sicurezza stradale, il dato è inquietante

L’anno è appena iniziato ma le statistiche sulla sicurezza stradale cominciano già a essere preoccupanti. Secondo i dati raccolti da tutte le forze dell’ordine, sia statali che locali, nel solo mese di gennaio sono state ritirate oltre 5000 patenti di guida in Italia. La maggior parte di queste sanzioni è stata inflitta a causa dell’uso di alcol o stupefacenti alla guida.

Patenti ritirate allarme in Italia
I controlli di Polizia possono scongiurare pericoli in strada (Ansa) – Flopgear.it

Ciò solleva un ulteriore allarme in merito alla sicurezza di tutti gli utenti della strada. È importante sottolineare che questa preoccupante statistica si è verificata in concomitanza con un aumento dei controlli da parte delle forze dell’ordine, indicando che il problema potrebbe essere ancora più diffuso di quanto evidenziato dalle cifre ufficiali.

Il rischio di incidenti stradali causati da guidatori in uno stato di alterazione dovuto a droghe o alcol è innegabile. Per questo si teme che il numero di automobilisti irresponsabili che circolano indisturbati per le nostre strade possa essere molto più alto rispetto al numero di patenti effettivamente ritirate.

La speranza è che questi dati siano un campanello d’allarme per un’azione più decisa contro l’abuso di sostanze stupefacenti e alcol alla guida e che la sicurezza sulle strade diventi una priorità ancora maggiore nel corso dell’anno. Ne vale della sicurezza e del benessere di tutti.

Impostazioni privacy