Auto elettriche, altro che green: esplode l’allarme in Europa, non era vero

Le auto elettriche sono da sempre un baluardo degli ecologisti, ma ci sono alcuni aspetti che non le fanno essere tanto “green”.

Al giorno d’oggi sono chiari ed evidenti i cambiamenti che si sta cercando di apportare nel mondo dei motori, con le auto elettriche che sono il futuro, ma devono diventare quanto prima il presente. Siamo di fronte a delle vetture che una volta immesse in strada non inquinano, abbattendo così in modo sensibile le emissioni di CO2.

Auto elettrica allarme Europa rischio batteria inquinante
Auto elettrica, altro che green (flopgear.it)

Questi dati sono chiari e inconfutabili, tanto è vero che lo ha dimostrato anche l’Università della California, con questa che ha sottolineato come basta solo il 2% di auto elettriche nelle strade dello Stato per aver abbassato il livello delle polveri sottili. Grandi notizie e straordinarie testimonianze di come le vetture a impatto zero debbano essere valorizzate quanto più possibile.

Non mancano di certo i difetti, con la batteria che al momento è senza dubbio il principale problema. Per prima cosa è lei la causa del sensibile innalzamento del prezzo visto il fatto come le batteria al litio costino all’azienda circa 130 Euro ogni kWh e inoltre l’autonomia non è in grado di garantire ottime prestazioni. Di recente sono però giunte altre pessime notizie per la battaglia ecologista, con le batterie al litio che non sembrano di certo essere “green”.

Attenzione all’inquinamento: i problemi delle batterie al litio

A portare avanti lo studio attorno alle batterie al litio è stato Green Cap, con questi che infatti ha evidenziato i dati che dimostrano come queste componenti delle auto elettriche non siano a impatto zero. Infatti, durante l’utilizzo di queste auto, si avrà un impatto ambientale che varia tra i 50 e i 60 kw/h di CO2, il che porta a un totale di ben 7 milioni di tonnellate nell’arco di vita medio di queste batterie.

Auto elettrica allarme Europa rischio batteria inquinante
Auto elettrica, attenzione ai problemi (Ansa – flopgear.it)

Questo si tratta di un evidente problema per i produttori di auto elettriche, con questi che sono stati difesi a spada tratta negli anni dagli ambientalisti, ma ora i dati vanno contro anche all’aspetto ecologico. Inoltre le batterie presentano un alto rischio di incendi, con questi eventi che possono avvenire a distanza di ore dopo aver domato per la prima volta il fuoco, infatti si consiglia un isolamento dell’auto per circa 72 ore.

Vi è anche il problema legato al trasporto delle auto elettriche, visto come le compagnie di trasporto marittimo non vogliano che si vada oltre al 50% di vetture con batteria a bordo. Infatti sono delle automobili che andranno posizionate in specifici punti all’interno della nave e andranno anche etichettate. Dunque l’intento ecologico è nobile, ma mostra qualche problema al momento. L’elettrico è ai suoi albori e deve perfezionarsi, ma per il momento è innegabile come ci sia ancora tanto da lavorare sotto ogni aspetto.

Impostazioni privacy