Un Colosso Automobilistico è pronto a produrre in Italia: decisione definitiva

Le polemiche dei giorni scorsi tra Stellantis e il Governo potrebbero preludere a qualcosa di mai visto in Italia. Ecco cosa potrebbe accadere 

Tante i temi d’attualità  nell’ambito della mobilità e del mercato automobilistico in Italia. Uno di questi riguarda la Fiat e il possibile arrivo di un nuovo produttore sul nostro territorio. Un’ipotesi di cui si è parlato nei giorni scorsi anche da fonti governative.

Fiat concorrenza BYD Italia
Possibile concorrente per Fiat ? (Ansa) – Flopgear.it

Quello della Fiat continua a essere il marchio più amato dagli italiani che difficilmente tendono ad allontanarsi dalla produzione Made in Italy. Adesso però, tra le altre concorrenti, va ad aggiungersi anche un altro marchio che si sta imponendo a livello mondiale.

Stiamo parlando di BYD, brand cinese in fortissima ascesa, che è riuscito a dare filo da torcere anche a Tesla. L’azienda è infatti ha già superato il colosso di Elon Musk per volumi di produzione e avrebbe avuto contatti con il Governo italiano per capire quali margini di manovra ci fossero per spostare una parte della produzione stessa nel nostro Paese.

BYD e il possibile arrivo in Italia

Michael Shu, amministratore delegato di BYD Europe in occasione del ‘Salone dell’Auto di Ginevra’, ha dichiarato: “Abbiamo alcuni contatti con il governo italiano per discuterne. Ci stiamo concentrando sull’Ungheria ed è troppo presto per dire quando e se verrà presa una decisione su un secondo sito”.

Dal canto suo il Ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, ha spiegato: “Siamo l’unico Paese europeo che produce auto ad avere un unico produttore. Abbiamo contatti con diverse case automobilistiche“. Insomma, i dialoghi tra le due parti sembrerebbero essere in corso. Non ci sarebbe solo BYD in contatto con il Governo ma anche la stessa Tesla.

BYD produzione Italia smentita
BYD, leader mondiale nella produzione di auto elettriche (BYD) – Flopgear.it

Prima del possibile arrivo in Italia, BYD ha già scelto un’altra destinazione europea ovvero l’Ungheria. Grazie all’intesa raggiunta con il governo Orban, proprio lì sorgerà il primo stabilimento di auto elettriche del marchio cinese nel vecchio continente.

Byd punta ad allargare le proprie attività anche in altre realtà europee, parallelamente all’arrivo sui mercati dei suoi modelli che possono rappresentare un valido concorrente per quelli dei marchi che tutti conosciamo.

UPDATE 5 Marzo: Byd ha smentito un possibile approdo della propria produzione in Italia. Come si legge su Motor1.com, Michael Shu ha precisato che i contatti con il Governo c’erano stati prima della scelta di avviare la produzione in Ungheria.

Impostazioni privacy