Arriva la Ferrari americana, il nuovo modello non farà piacere al governo italiano

La Ferrari sta lavorando ad un nuovo gioiello che molto presto sarà pronto, ma che può scatenare polemiche. Ecco i dettagli.

La Ferrari è pronta per immettere sul mercato due nuovi gioielli in chiave 2024, ma c’è da dire che una di esse potrebbe scatenare delle nuove polemiche con il Governo. Negli ultimi giorni, ha tenuto banco il fattaccio legato all’Alfa Romeo Milano, il nuovo SUV di Segmento B della casa del Biscione, la prima auto elettrica nella storia della casa di Arese.

ferrari miami presentazione v12 governo italiano
Arriva la Ferrari americana – Flopgear

Il nome Milano era stato comunicato ufficialmente un paio di mesi fa, e sino al momento dell’unveiling, non c’era stata alcuna polemica da parte delle istituzioni. Tuttavia, il caos è scoppiato pochi giorni dopo la presentazione, con il Ministro Adolfo Urso che non ha gradito il fatto che una vettura prodotta in Polonia assumesse la denominazione Milano. Per chi non ne fosse a conoscenza, ricordiamo che la Milano è prodotta nello stabilimento Stellantis di Tychy, assieme alla Fiat 600 ed alla Jeep Avenger.

Ebbene, il Governo ha spinto affinché il nome venisse cambiato, e la cosa è avvenuta a tutti gli effetti. Il nuovo B-SUV è stato ora chiamato Junior, ma il tema del made in Italy da allora è al centro del dibattito

Ferrari, scopriamo cosa può accadere

Da diverso tempo si parla delle due nuove Ferrari che verranno svelate nel 2024, e che tra di loro non potrebbero essere più diverse. La seconda a svelarsi sarà la nuova hypercar, l’erede della LaFerrari, che avrà uno stretto contatto con il mondo delle corse, montando il motore V6 della 499P che ha vinto la 24 ore di Le Mans lo scorso anno e che partecipa al FIA WEC. Essa sarà Plug-In Hybrid, risultando, dunque, fortemente elettrificata, con una potenza che supererà i 1.000 cavalli

ferrari miami presentazione v12 governo italiano
Evento Ferrari a Miami (Ferrari) – Flopgear

Prima però, è toccato alla nuova coupé V12, che andrà a sostituire nella gamma la 812 Superfast. A spingerla, come si è ben capito, un motore 12 cilindri a V, che eroga oltre 800 cavalli, aspirato, e privo di ogni tipo di sistema ibrido, nonostante le prime indiscrezioni parlassero di una leggera elettrificazione da 48 Volt. In realtà, essa non sarà presente, con la nuova Rossa che avrà un sound capace di far sognare i fan come ai vecchi tempi. La nuova Ferrari è stata svelata ad inizio Maggio in Florida, negli Stati Uniti, in un evento super esclusivo a Miami Beach. 

E’ la prima premiere statunitense per la Ferrari, e chissà come il governo italiano avrà preso la notizia dell’ennesimo colosso del made in Italy che decide di puntare sull’estero per le proprie attività, viste le recenti polemiche. La prima rossa “americana” è appena nata ma è destinata già a far parlare di sé.

Impostazioni privacy