Auto elettriche, rivoluzione dalla Cina: oltre 2.000 Km di autonomia a prezzo stracciato

Auto elettriche, che rivoluzione dalla Cina. Questa novità potrebbe cambiare tutto, nessuno c’era mai riuscito.

Se c’è un Paese, fra i tanti, che ha fatto davvero all-in con la tecnologia elettrica, quel Paese è la Cina. Lo sviluppo da parte del paese del Dragone della tecnologia designata come quella del futuro è davvero straordinario, come fra le altre cose è dimostrato dai risultati delle aziende cinesi.

auto elettriche rivoluzione cina oltre 2000 km di autonomia
Auto elettriche, rivoluzione dalla Cina (Flopgear)

A partire dal colosso BYD, che negli ultimi anni ha fatto passi da gigante all’interno del mercato automobilistico mondiale. Tanto da avere conteso a Tesla il titolo di maggiore produtore di auto elettriche a livello mondiale. Insomma, la Cina fa sempre più rumore e paura nel mondo delle quattro ruote. E a proposito di vetture cinesi, l’autonomia di alcune di queste lascia veramente a bocca aperta. 

Auto elettriche, rivoluzione Cina: autonomia e prezzo da non credere

Per l’ennesima volta, BYD è grande protagonista del mercato. Il colosso cinese dell’auto ha dato il via alla quinta generazione di veicoli ibridi plug-in, che sono dotati di un’autonomia straordinaria. L’efficienza raggiunta dall’azienda in termini di consumo di carburante lascia davvero a bocca aperta: meno di 3 litri ogni 100 chilometri. In particolar modo, la BYD Qin L può raggiungere i 2.100 chilometri di autonomia grazie alla batteria completamente carica e al serbatoio interamente pieno (almeno secondo Wang Chuanfu, Presidente BYD).

auto elettriche cina rivoluzione autonomia prezzo
BYD, rivoluzione da urlo (flopgear.it – BYD)

Questi numeri sono davvero straordinari, basti pensare che i concorrenti di BYD – pensiamo alla Lexus ES ibrida – non raggiunfono minimamente questi dati. Ma quanto descritto fino ad ora non è il solo dettaglio incredibile. Anche il prezzo, infatti, lascia non poco a bocca aperta. I modelli base della Qin L e della seal 06 partono da 99.800 yuan (circa 12.000 €). Dobbiamo precisare che in Europa e negli USA sarà davvero difficile che questi modelli arrivino, per via dei dazi sulle auto cinesi che ormai da tempo tengono banco sul dibattito pubblico, e in ogni caso difficilmente verrebbero commercializzate a quel prezzo.

Con dati del genere, infatti, queste autovetture andrebbero a dir poco a ruba e dominerebbero il mercato dell’auto europeo e americano. BYD è sicura che i proprietari di automobili ibride plug-in possano risparmiare notevolmente sul carburante (fino a 1.234 euro) in un anno di utilizzo rispetto alle vetture tradizionali alimentate a benzina. Praticamente, nel corso di 10 anni di utilizzo, le automobili BYD vi farebbero risparmiare oltre 10.000 € di spesa.

Impostazioni privacy