Italiani graziati, niente multe per loro: scoppia il caso, il Comune interviene

Diversi automobilisti che hanno subito una multa potranno tirare un sospiro di sollievo, le loro sanzioni saranno annullate.

Ricevere multe non fa mai piacere a nessuno, non solo perché certifica di avere commesso una scorrettezza. A volte però questo accade anche solo per una semplice distrazione non voluta, come quando ci si rende conto di essere in ritardo e si tende a premere in maniera eccessiva il pedale dell’acceleratore.

multe auto cancellate
Subire una multa non è mai piacevole – Foto | Canva – Flopgear.it

Certamente l’idea di dover mettere mano al portafoglio per una spesa imprevista, spesso tutt’altro che leggera, può essere fonte di preoccupazione, specialmente in un periodo come questo in cui tutti stanno tagliando il superfluo. A sorpresa, però, alcuni potrebbero rimanere sollevati per una bella notizia che potrebbero ricevere.

Buone notizie in arrivo per chi ha ricevuto multe

Ritrovarsi uno o più verbali relativi a multe per una o più irregolarità commesse al volante può rappresentare quasi un colpo al cuore, specialmente se si era convinti di averla fatta franca. In alcuni casi si può arrivare a convincersi di essere vittime di un’ingiustizia e provare a capire se possano esserci cavilli a cui appigliarsi per ottenere un annullamento. Nella maggior parte dei casi questo non è possibile, ma ci sono dei casi in cui si verifica la situazione contraria.

E’ quello che sta accadendo a diversi automobilisti che nell’ultimo periodo sono stati sanzionati a Milano, quindi non necessariamente residenti ma anche chi arriva in città ogni giorno per motivi di lavoro o di studio.

multe auto cancellate
Molti automobilisti potrebbero vedere cancellata una sanzione – Foto | Canva – Flopgear.it

Diverse notifiche infatti sarebbero state inviate in ritardo, impedendo così al Comune di poter incassare quanto previsto. Si tratta di un grave problema per Palazzo Marino, che riguarda soprattutto le infrazioni per l’accesso ad Area B, Area C, accesso alla ZTL e altre zone. Chi si ritrova coinvolto in questa situazione potrebbe quindi evitare di pagare.

Un grave danno sul piano economico

Si sottolinea spesso come i Comuni tendano ad usare la linea dura nei confronti degli automobilisti, come accade ad esempio con l’utilizzo degli autovelox, pur di aumentare le proprie entrate. Questo a volte può essere vero, nonostante il Ministro dei Trasporti Matteo Salvini abbia sottolineato a più riprese come questi dispositivi debbano essere utilizzati innanzitutto dove è necessario moderare la velocità per aumentare il livello di sicurezza.

Ben diversa è la situazione che si sta verificando a Milano, dove un errore tecnico potrebbe costare non poco a Palazzo Marino.

A dare i numeri del problema è l’assessore alla Sicurezza e Protezione Civile Marco Granelli: su un totale di 2,7 milioni di multe, di cui ancora alcune devono essere elaborate, ne sono state notificate nel 2023 1.156.000 con diversi sistemi.  Circa 48 mila non sarebbero però state notificate via Pec, generando un danno economico che si aggira tra i 3 e i 5 milioni di euro, secondo quanto riportato da ‘Il Giorno’.

Almeno per ora l’amministrazione preferisce non sbilanciarsi a riguardo, anche se l’opposizione ne ha ovviamente approfittato per sottolineare come sia importante fare qualcosa di concreto per rimediare.

Impostazioni privacy