La nuova Fiat 500 è solo per pochi: come quella di venti anni fa

In arrivo una FIAT 500 ad edizione limitata che ricorda un periodo glorioso del marchio. Di cosa si tratta.

In occasione del Salone di Ginevra 2004 FIAT aveva lanciato un modello di 500 restato nell’immaginario collettivo, malgrado la sua particolare storia. Per celebrare proprio il ventesimo anniversario è stata realizzata un’edizione speciale, con tanto di certificato di autenticità e di numerazione. Chi fosse interessato all’acquisto può visitare il portale Stellantis Heritage. Attenzione però, non si tratta di una vettura, ma solamente per collezionisti.

Fiat 500 nuova
In arrivo una Fiat 500 celebrativa (Ansa)-Flopgear.it

L’ispirazione riporta agli anni ’50. Qui di seguito scopriremo di cosa si tratta e perché sta già facendo sognare molti. Come anticipazione possiamo dirvi che la versione 4.0 è a zero emissioni.

In un’uscita una FIAT 500 esclusiva. Perché sarà soltanto per pochi

Nata al principio degli anni 2000 come concept nudo e crudo, la 500 Trepiuno non aveva ambizioni commerciali, ma solo di pura dimostrazione di cosa il marchio torinese avrebbe voluto per il proprio futuro. La realtà però la portò ad accelerare i tempi, in quanto, il clamore suscitato fu così grande da incentivare il costruttore a dare vita ad un veicolo partendo da quella base e dal nome in codice FIAT 312. Progettato assieme alla Ford sulla scia della Ka seconda generazione, l’idea era quella di andare al risparmio, ecco perché per assemblarla furono utilizzati componenti di auto già presenti a listino, a partire dal pianale della Panda. La vettura italiana condivideva gli organi meccanici e di trasmissione con la cugina americana. Completamente inediti, invece, la carrozzeria, l’abitacolo e le dotazioni.

Il prototipo avrebbe dovuto rendere più agile la mobilità urbana ed è in quest’ottica che ha preso forma la 500 Tributo Trepiuno, come anticipato dedicata a pochi eletti nell’ambito del progetto Reloaded By Creators.

Esternamente è impossibile non notare la livrea bianca che riprende quella originale, così come i fari posteriori con graffiature rosse e il logo della Casa torinese su sfondo blu.

Per la versione celebrativa gli ingegneri della FIAT hanno preso spunto dalla 500 ibrida, senza snaturare l’essenza del padre di questa automobile ovvero Roberto Giolito. I cerchi sono in lega e le luci posteriori con inserti rossi anziché uniformi con la carrozzeria.

Fiat 500 Tributo Trepiuno, caratteristiche
La Fiat 500 Tributo Trepiuno sarà per collezionisti (FCA Heritage) – Flopgear.it

Aprendo le portiere troviamo dei rivestimenti in pelle pieno fiore bianca, con applicazioni a contrasto rosso scuro, come i panelli in plastica. Presenti sugli schienali dei sedili in stile retrò le cuciture del logo Trepiuno XX. A spezzare il gusto del passato, la tecnologia come la strumentazione completamente digitalizzata e lo schermo per l’infotainment Unconnect.

Ma come mai si è deciso di mettere in piedi questa operazione nostalgia? La spiegazione arriva dallo stesso Giolito, ai temi al vertice del reparto Advanced Design, che, come riportato dal sito Formula Passion, ha dato l’avvallo a utilizzare i concetti chiave del suo modello. “Si tratta di un omaggio ad un progetto che ha giocato un ruolo fondamentale nell’evoluzione della storia contemporanea del brand. Per celebrare questo anniversario il Heritage ha voluto mettere a disposizione del pubblico un numero limitato di esemplari da collezione che, su un hybrid moderna, riporta l’immediatezza di quel design che fu il big bang di questa vettura simbolo della creatività italiana“, le sue parole.

Impostazioni privacy