Senza questi sono guai al posto di blocco: occhio automobilisti, massima attenzione

Quando si va in auto sono diversi gli aspetti che si devono tenere in considerazione, con le multe che sono sempre dietro l’angolo.

I regolamenti attorno all’utilizzo della propria automobile sono cambiati in modo sempre più evidente, motivo per il quale molti automobilisti ancora oggi hanno dei problemi nel capire cosa devono portare con sé. Spesso e volentieri capita di rimanere sopresi per una sanzione che viene comminata e si chiedono dei chiarimenti.

Documenti auto patente carta d'identità assicurazione
Se non li hai in auto sono dolori (Canva – flopgear.it)

Inutile negare come i controlli in questi anni in Italia siano aumentati in modo sostanziale ed evidente, comportando così un sensibile innalzamento delle multe. Le motivazioni sono tra le più varie e infatti si passa dalle classiche sanzioni per sosta vietata a quelle per autovelox.

Proprio queste sono le multe che sono maggiormente ricorrenti in Italia, con i dati che mostrano come nel 2023 ci siano state oltre 700 mila sanzioni in seguito a un eccesso di velocità. Dati che devono fare riflettere anche alla luce del fatto che la nostra nazione è quella nella quale sono installati il maggior numero di autovelox.

Tante volte però la sanzione non deriva da una macchina, bensì da un controllo al posto di blocco da parte delle Forze dell’Ordine. Non sempre infatti tutto è pienamente in regola in auto e questo causa una serie di problemi che possono essere facilmente risolvibili, soprattutto considerando come basti portare con sé una serie di documenti.

Cosa si deve avere in auto: i documenti da non dimenticare

Sono moltissimi i documenti che i cittadini sono obbligati a dover avere con sé, ma naturalmente ci sono delle occasioni per ognuno di essi. Per esempio quando si va in auto è chiaro come si debba sempre avere la patente e la motivazione è duplice. Per prima cosa è l’attestato che garantisce che si hanno gli strumenti e i requisisti adatti per poter guidare.

Documenti auto patente carta d'identità assicurazione
Controllo patente (Ansa – flopgear.it)

Il secondo perché si parla comunque di un documento identificativo e dunque ci può essere un facile riscontro visivo tra la foto del documento e la persona che si trova di fronte al poliziotto o al carabiniere. Naturalmente vale anche per il foglio rosa, ma oltre a esso ci dovrà essere accanto un accompagnatore che dovrà esibire una patente che dovrà risultare rinnovata, in quanto serve un’esperienza minima di dieci anni.

Oltre a esso vi è il classico “Libretto” dell’auto, che in termini tecnici si chiama “Carta di circolazione”. Quest’ultima infatti attesta che non ci sia un blocco dell’auto e che dunque abbia modo di circolare e inoltre è possibile notare le tempistiche nelle quali sono avvenute le revisioni, cercando così di rimanere nei termini previsti dalla Legge. In caso di mancata revisione la multa sarà tra i 173 e i 694 Euro.

Infine l’ultimo documento obbligatorio per legge è il foglio assicurativo. Quest’ultimo deve essere sempre presente in auto, in modo tale da poter garantire che in caso di incidente ci siano le condizioni di risarcimento immediato. Ciò che invece è solo raccomandato sono il modulo della constatazione amichevole e il libretto d’uso dell’auto, oltre che il bollo pagato. In caso di dimenticanza di tutti gli altri documenti, la multa sarà tra i 42 e i 173 Euro.

Impostazioni privacy