Ufficiale: Leclerc penalizzato di 5 posizioni per il cambio mutande

Leclerc penalizzato cambio

Leclerc penalizzato cambio

È arrivata l’ufficialità: Leclerc è stato penalizzato in griglia di partenza a causa del cambio mutande

Partecipa al Fanta F1 sul nostro sito: è gratuito!
clicca qui

Una batosta che non ci voleva“, ha commentato Charles Leclerc, penalizzato per un cambio delle mutande che gli costerà caro nel GP di Monaco. La sostituzione dell’intimo è avvenuta nella notte del Principato, a luci spente e al riparo da occhi indiscreti, nella riservatezza del bagno della suo appartamento.

Secondo quanto appreso dalla nostra redazione, le mutande del predestinato sarebbero state vittima di ripetute sgommate che ne avrebbero compromesso la tenuta. D’obbligo, a quel punto, la sostituzione.

La violazione dell’articolo 75.7 del regolamento tecnico della F1 prevede che l’abbigliamento intimo del pilota debba rimanere “integro e in condizioni tali da poter essere esaminato al termine della gara“. La sanzione, come precisa il comma successivo, è piuttosto severa: “Retrocessione in griglia di 5 posizioni e servizi di pubblica utilità da prestare presso la casa di Emanuele Pirro“.

fanta f1

Una sanzione dalla quale è impossibile sottrarsi. Un macigno per la gara. Leclerc, prima della sostituzione notturna delle mutande, aveva infatti già cambiato le mutande nel corso del pomeriggio, quando il cambio della sua SF21 pareva essere stato danneggiato. L’impatto con le barriere della chicane delle piscine, fortunatamente, pare aver salvato la scatola. Ma solo per il momento.

E nonostante ciò, la domenica di Charles partirà in salita. Come ha precisato Laurent Mekies, le mutande sostituite, oltre ad aver provocato la penalizzazione, non potranno essere in alcun modo utilizzate nel corso della stagione: troppo danneggiate. Piove sul bagnato in casa Ferrari.


Segui Flop Gear sul tuo social preferito! Ci trovi su Facebook, Instagram, Twitter e Telegram

Leclerc firma biennale come stratega Ferrari

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*