Auto a prezzi stracciati, italiani in festa: cambia il mercato

Le auto costano molto oggi, ma al momento è bene parlare di una notizia positiva. Ecco perché ci sono delle grandi occasioni.

Il mondo delle quattro ruote sta provando a rialzarsi dopo una fase da incubo, ed il mercato europeo è molto cresciuto nel 2023, anche se si è ancora ben lontani dai dati che c’erano nel 2019, ovvero l’ultima annata precedente al Covid-19. Il problema principale è legato a quello dei prezzi che sono nettamente aumentati, andando a causare delle problematiche nel momento dell’acquisto.

Auto che notizia
Auto cambia tutto – FlopGear.it

Con la crisi che tutti noi conosciamo oggi, spendere anche 20 mila euro per un’utilitaria può causare anche delle situazioni difficili sul fronte economico, e la situazione non è rosea. Come Italia, abbiamo uno dei parchi auto più vecchi per quanto riguarda l’Europa, ed è per questo che vengono stanziati spesso molti incentivi. Tuttavia, non sono accessibili a tutti, per via di alcuni parametri da rispettare come l’ISEE e la rottamazione di un veicolo fino ad Euro 2. A questo punto però, vediamo alcuni dati davvero molto positivi, che fanno ben sperare in chiave futura.

Auto, ecco dei prezzi che sono davvero strepitosi

C’è stata una notizia molto positiva che ha chiuso il 2023, e che fa guardare al 2024 dell’automotive in maniera positiva. Infatti, secondo i dati ufficiali, le vendite delle auto usate è aumentata del 6,6%, mentre anche quello delle moto è cresciuto, del 4,2%. Ovviamente, uno dei motivi che giustifica questo aumento è dettato dalla fine della pandemia, o quantomeno dall’aver superato la sua fase più critica.

Panda ed auto usate
Panda in mostra (FIAT) – FlopGear.it

La notizia è ovviamente positiva, ed in vista del 2024 si prevede un nuovo calo dei prezzi per quanto riguarda il mercato delle auto usate. I prezzi in calo sono sicuramente una buona notizia, con il nuovo anno che prevede questa crescita. Una delle tematiche che più di tutti oggi tiene banco è quella legata alle vetture ad emissioni zero, ed in tal senso, invece, c’è ancora molto da fare sul fronte del mercato dell’usato.

Infatti, le EV si svalutano molto in fretta e la gente tende a non acquistarne di usate, per tutta una serie di motivi. Il primo è legato alla paura di dover sostituire quasi subito la batteria, che ovviamente è l’aspetto più delicato quando si parla di queste vetture. In generale, il cambio di questo elemento può costare anche 10 mila euro, e se non lo si fa si rischia di restare a piedi o di avere una carica che ovviamente non ha una durata sufficiente.

Inoltre, c’è chi non le vuole acquistare usate per via del fatto che si attendono i nuovi modelli, che di sicuro hanno delle tecnologie più nuove. Da questo punto di vista, più le tecnologie andranno avanti e le batterie avranno durata maggiore, più si svilupperà il discorso legato all’usato. Di certo, il prodotto di seconda mano è del tutto da valorizzare, dal momento che se non si ha il denaro a disposizione per acquistare un’auto nuova, un buon usato può essere sempre la giusta soluzione. Il 2024 può essere l’anno giusto per voi.

Impostazioni privacy