Guidi la tua moto e intanto guadagni: una nuova idea entusiasma gli italiani

Guidare la moto ed essere pagato è il sogno di tutti e ora c’è una novità che sta esaltando e non poco tutti gli italiani.

Le due ruote sono una passione davvero molto difficile da poter spiegare, soprattutto nel momento in cui si ha a che fare con gli italiani che non vedono l’ora di provare le loro moto. Nel Belpaese non mancano di certo i grandi colossi che producono moto di elevatissimo livello, con Ducati e Aprilia che sono un simbolo anche in MotoGP.

Fasto app occasione moto guadagni soldi
Incredibili guadagni guidando la moto (Canva – flopgear.it)

Si denota infatti un favoloso aumento delle vendite delle moto in questo periodo in Italia, con il 2024 che sta continuando sulla falsariga del 2023. Le motivazioni sono tra le più disparate, ma il viaggio in moto rimane un qualcosa di difficile da spiegare, con questo gesto che diventa alle volte quasi un rito che è sinonimo di libertà.

Nella società odierna, purtroppo, libertà significa anche indipendenza economica e l’inflazione dei giorni odierni evidenzia come le moto possano essere per molti una spesa difficile da poter sostenere. Per questo motivo si è deciso di creare un’applicazione innovativa, con questa che permetterà così di guadagnare dei soldi nel momento in cui si usa una moto.

Nasce Fasto: ecco come funzione e come guadagnare

Le applicazioni che permettono di trasportare persone tra le varie città, come BlaBlaCar, o tra le vie interne, come Uber, sono aumentate sempre di più. Si trattano però di servizi che sono forniti grazie all’utilizzo di un’automobile, ma ora con Fasto sarà possibile effettuare tutto ciò anche solo grazie alla moto.

Fasto app occasione moto guadagni soldi
Fasto, nuova app (Fasto Press Media – flopgear.it)

Si tratta di un progetto davvero straordinario e innovativo, infatti basterà registrarsi all’applicazione, segnare la moto della quale si è in possesso e rispettare qualche parametro. Per prima cosa si dovrà possedere il certificato KA della Motorizzazione, il che dimostra la propria idoneità a guidare delle moto con peso al di sotto di 1,3 tonnellate.

Per coloro che ne sono sprovvisti, ma posseggono la Patente A, basta solo superare un esame orale e rinnovare il certificato ogni 5 anni. Fasto per ora è un’applicazione innovativa, per questo motivo inizieranno dei test prima di diventare nazionale. La prima città che potrà usufruire del nuovo servizio è Napoli, con questa che sarà dunque il punto di partenza per una nuova mobilità. Altre città sono però interessate a questa novità, infatti sembra che sia Firenze la prossima tappa per Fasto, con un i passaggi in moto che non saranno mai stati così divertenti.

Impostazioni privacy