Il nuovo motore targato Aston Martin scrive la storia: il lusso cambia paradigma

Aston Martin sorprende tutti quanti con un motore veramente straordinario. Adesso cambia davvero tutto quanto.

Aston Martin, ancora oggi, è uno dei brand automobilistici più improtanti al mondo. Il suo marchio, se vogliamo, si è addirittura rafforzato negli ultimi anni. Tanto ha fatto certamente il suo impegno nel motorsport, in F1 soprattutto: è infatti uno dei principali team dell’attuale campionato della classe regina del motorsport.

aston martin motore v12
Aston Martin ha in mente un nuovo motore (Aston Martin) – Flopgear

Oltre all’impegno sportivo, comunque, Aston Martin è molto altro. E lo dimostra ogni volta che  presenta uno dei suoi modelli, mettendo sul mercato dei veri e propri gioielli amatissimi dagli appassionati d’auto.

Pare che l’azienda in questione abbia dato vita a un motore molto speciale destinato a fare davvero la differenza in ambito motoristico di qui al futuro prossimo delle quattro ruote. Detto questo, non possiamo fare altro che scoprire qualcosa in più sul propulsore del momento.

Aston Martin, motore incredibile: i dettagli

Aston Martin, recentemente, ha annunciato un motore V12 da 835 CV di potenza massima. La società punta a fare qualcosa di davvero straordinario e divenire così il nuovo esempio dell’ultra-lusso dal punto di vista del propulsore. Un obiettivo fortemente ambizioso e che ha portato Aston Martin a dire basta ai precedenti motori (dopo ben 25 anni) per puntare su una costruzione capace di detenere una coppia di 1.000 Nm.

aston martin motore v12
Aston Martin ha in mente un nuovo motore (Aston Martin) – Flopgear

Ma com’è stato possibile? Il motore è stato riprogettato completamente, oltre a venire ottimizzato e migliorato in ogni suo aspetto. Tale propulsore, inoltre, affina ogni fase del processo di combustione interna per ottenere prestazioni davvero uniche nel loro genere. L’efficienza, come si può immaginare, è davvero elevata. I punti di forza di questa creazione sono il blocco cilindri e le bielle (rinforzati/e), ma anche le testate (ridisegnate) che incorporano alberi a camme riprofilati, candele riposizionate e nuovi iniettori di carburante a portata più elevata.

I nuovi turbocompressori a velocità più alta e inerzia ridotta offrono un upgrade assolutamente straordinario (almeno secondo Aston Martin stessa). Roberto Fedeli, Chief Technical Officer dell’azienda, ha dichiarato che “questo motore sarà presente sui modelli più esclusivi e a disponibilità limitata”. Ha spiegato, inoltre, che il motore V12 ha sempre rappresentato un simbolo di potenza e prestigio, tuttavia certifica anche la passione ingegneristica e l’abilità tecnica che da sempre fanno parte della costruzione di automobili. Per quanto riguarda l’utilizzo di tale motore, beh, farà sicuramente la sua parte in un nuovo esemplare di punta del brand inglese.

Impostazioni privacy