Spunta una nuova truffa con le auto: se lo fai ti ripuliscono “solo” il conto

Una nuova pericolosissima truffa che colpisce soprattutto un tipo di automobilisti. Per evitarla, devi capire come si muovono queste persone! 

La categoria degli automobilisti è tra le più soggette a truffe e inganni di ogni genere. Possiamo distinguere le truffe in due maxi categorie se vogliamo ovvero quelle che avvengono mentre stiamo guidando e che potremmo definire “dinamiche” come quella dello specchietto, del lancio del sasso sulla nostra auto o del finto incidente e quelle “statiche”, avvenute all’acquisto della nostra vettura.

truffa auto d'epoca
La truffa più subdola che possa capitarti (Canva) – Flop Gear.it

Se sfuggire ad una truffa come quella dello specchietto è più semplice perchè basta non fermarsi a parlare con il ladro o contattare subito le autorità, quelle sull’acquisto di un’automobile sono ben più subdole perchè basta fidarsi un po’ troppo di un annuncio online o un amico che vende quell’auto ad un prezzo irripetibile per trovarsi “nel sacco” e buttare un mucchio di denaro.

I rischi di comprare un’automobile “schilometrata”, rubata o addirittura inesistente aumentano mano a mano che si trascorre del tempo sugli annunci online che, togliendo dal discorso i siti più seri e famosi come ad esempio Subito.it Rm Sotheby possono nascondere tante insidie. In particolare modo per gli appassionati di questo tipo di modelli.

Comprare auto classiche è sempre più pericoloso

Secondo una vecchia indagine dello YouTuber Pleasant Green che tre anni fa è andato “sotto copertura” nel mondo dei truffatori, gli acquirenti che cercando automobili d’epoca sarebbero più a rischio degli altri perchè le truffe nel settore delle vetture classiche sono innumerevoli. Spesso, si tratta di repliche spacciate per auto reali ma non mancano casi in cui l’auto non viene recapitata al cliente o addirittura non esiste nemmeno in circolazione!

Truffa online acquisto automobile
Questa truffa avviene principalmente online (Canva) – Flop Gear.it

La sua indagine dimostrerebbe che acquistare auto classiche online è un vero rischio: partendo dal presupposto che secondo noi per comprare un’auto d’epoca servirebbe almeno vederla una volta dal vivo, ecco una serie di rischi che si corrono a fidarsi troppo degli annunci online. Trovarsi con un prodotto falso, contraffatto o addirittura un venditore che non rispetta i patti.

Generalmente, i segnali di una truffa sono questi: il prezzo della vettura è troppo basso per essere vero e qui si può fare una ricerca incrociata online o tramite le quotazioni di un esperto. Il sito è poi artificioso e non ci sono numeri di telefono da contattare per parlare direttamente con il venditore. Usare Google Maps poi può aiutare a capire se questo presunto “rivenditore” ha davvero una sede fisica!

Indicazioni che a noi sembrano banali ma che possono ingannare anche il più astuto compratore e collezionisti di vetture storiche. Dopo tutto, casi come questi sono frequenti e non mancano mai sulla cronaca nera…

Impostazioni privacy