Usain Bolt beccato in Italia per la sua nuova “fiamma”: lei lo ha calmato

Assurdo ma vero, la nuova e bellissima “compagnia” dell’atleta Usain Bolt è italiana. Le foto non mentono, ne è innamorato. 

Per una coincidenza del destino davvero incredibile quello che è stato a lungo l’uomo più veloce del pianeta si chiama proprio Usain Bolt, fulmine in poche parole. E negli anni, il velocista giamaicano ce ne ha regalate di prestazioni degne sul serio di questi titolo. Atleta olimpico caratterizzato da uno scatto felino, Bolt detiene tuttora molti record davvero da brividi.

Bolt auto segreta fiamma italiana
La fiamma di Usain Bolt (Ansa) – Flop Gear.it

Il velocista di Sherwood Content tra le altre cose demolì il record sui 100 metri piani, dei 200 metri piani e della staffetta 4×400 con il primo record ottenuto il 16 agosto 2009 in Germania che è forse il più impressionante di tutti e che ancora tiene nonostante i tanti concorrenti che hanno provato a batterlo: parliamo di un 9″58 impressionante, quasi non umano.

Bolt ha 37 anni e, salvo qualche partecipazione saltuaria ad eventi di calcio in cui aveva sempre affermato di volersi cimentare, non è più in attività. Questo non vuol dire che abbia accantonato del tutto la sua passione per la velocità, ha solo cambiato modo per esprimerla.

Usain Bolt, un garage da sogno

Nel garage del campione giamaicano in effetti troviamo molti bolidi di livello. Tra le auto preferite di Bolt anche una lussuosa Rolls Royce Phantom da mezzo milione di euro, la potentissima Nissan GT-R, una BMW M3, una Jeep Wrangler ed un SUV Rolls Rouyce Cullinan. Tutte auto costose e bellissime ma è un’altra la vera fiamma di Bolt!

Ferrari Usain Bolt
Una Ferrai 458 Italia come quella provata da Bolt! (Ferrari Press Media) – Flop Gear.it

Bolt sarebbe infatti il fiero proprietario di ben tre Ferrari, una più potente dell’altra: una Ferrari 458 Italia – dotata di motore V8 da 570 cavalli per 325 chilometri orari di velocità massima – una bellissima F430 – con un bel V8 da 490 cavalli – ed una splendida California – un’automobile da ben 560 cavalli per 316 km/h di velocità massima – un trio da urlo. Ma come è nata questa passione per le Rosse?

Bolt-Ferrari, che storia d’amore!

Sembra evidente che un atleta nato per correre abbia questa passione per le Rosse di Maranello tuttavia, la passione di Bolt per le auto del Cavallino nascerà pure da qualche parte: del resto, ci sono tantissime supercar al mondo e per quanto sia assurdo, sappiamo che Ferrari non produce nemmeno le supercar più veloci del pianeta, dati alla mano.

Bolt in ferrari
Bolt a bordo di una 458 Italia (YouTube) – Flop Gear.it

Nel 2010 in effetti quando Bolt era ancora al picco della propria carriera sportiva ebbe l’occasione di essere invitato a Maranello visitando alcune delle strutture della casa italiana. La visita lasciò l’atleta decisamente impressionato: tra le altre cose, potè testare le macchine di Maranello e soprattutto fare da spalla a due piloti di eccezione come Dario Benuzzi e Raffaele De Simone che erano presenti quel giorno..

Bolt insomma si è segnato quella data come uno dei giorni più belli della sua vita e lo ha dimostrato portandosi a casa ben tre bolidi di Maranello nel corso del tempo. Un amore con radici lontane che ancora oggi sembra animarlo!

Impostazioni privacy